Il segreto di Sansevero:
così Cecco il guerriero
scappò via dalla morte

di Vittorio Del Tufo

L'uomo libero non pensa a niente meno che alla morte; e la sua sapienza non è meditazione della morte, ma della vita (Spinoza). * * * Il fiero soldato salta fuori dalla bara. Sguaina una spada e si prepara a dare battaglia. Un'aquila poggia la zampa destra sul coperchio del sarcofago; con la sinistra stringe un fascio di folgori, simbolo di forza e virtù guerriere. È la scena, palpitante e viva, che si presenta ai visitatori sulla volta d'ingresso della Cappella Sansevero, tempio massonico carico di...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 3 Marzo 2019, 20:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP