A processo per maltrattamenti, colpì la moglie con un vaso di ceramica

Lunedì 13 Agosto 2018 di Nicola Sorrentino
NOCERA INFERIORE. Maltrattava la moglie davanti al figlio piccolo, minorenne, in preda ai fiumi dell'alcol. Ora sarà processato per maltrattamenti, con tanto di aggravante, un 46enne di Nocera Inferiore, mandato a giudizio dalla procura con rito immediato. In un periodo compreso dagli inizi di giugno fino al 20 dello stesso mese, nel 2016, l'uomo avrebbe maltrattato, ferito e minacciato più volte la compagna. Rendendole la vita impossibile. Nella denuncia sporta dalla donna, costata all'imputato un divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, diversi episodi che hanno poi formato il capo d'imputazione nei suoi riguardi. Non solo minacce esplicite di morte: "Ti taglio la testa", anche alla presenza della polizia giudiziaria, intervenuta più volte. Ma anche azioni fisiche, come l'aver colpito in un'occasione la donna con un vaso di ceramica. La stessa fu costretta alle visite in pronto soccorso, mentre l'uomo fu allontanato dalle forze dell'ordine. Atteggiamenti violenti, commessi dinanzi al figlio minorenne, che nulla aveva potuto di fronte a quella violenza familiare. Dinanzi ad un quadro probatorio evidente, con tanto di referti medici annessi, il magistrato ha mandato l'uomo a processo, senza il vaglio dell'udienza preliminare. © RIPRODUZIONE RISERVATA