Salerno, la Caritas riapre il dormitorio di piazza San Francesco: 25 i posti letto

La struttura era già esistente e si affianca al polo della carità: è solo maschile

Una stanza del dormitorio Caritas
Una stanza del dormitorio Caritas
Mercoledì 29 Novembre 2023, 18:22
2 Minuti di Lettura

Domani alle 11 sarà inaugurato il dormitorio “Don Tonino Bello”, gestito dalla Caritas di Salerno e situato in piazza San Francesco, nei locali adiacenti il convento dei frati Cappuccini. Il dormitorio era già attivo in città da diversi anni, grazie al lavoro di padre Antonio Tomay e di altri valenti collaboratori. Dal 2022, la Caritas ha affiancato il lavoro della precedente associazione, fino al cambio di gestione definitivo, avvenuto quest’anno.

La struttura è un dormitorio maschile, capace di accogliere fino a 25 ospiti, e si inserisce nel percorso di affiancamento ai fratelli bisognosi che la Caritas ha messo in campo, andandosi ad affiancare ai servizi del Polo della Carità, con dormitorio di prima accoglienza e centro diurno, e alla Mensa San Francesco. Il dormitorio “Don Tonino Bello” è una struttura di “seconda accoglienza”, aperto a tutti coloro che vivono un disagio abitativo ma non economico (persone a basso reddito, pensionati o lavoratori saltuari).

L’accesso alla struttura avviene previo colloquio presso il Centro di Ascolto Diocesano ed è richiesto il versamento di un contributo solidale, concordato in base alle capacità di ognuno, e che servirà a contribuire al mantenimento della struttura stessa: utenze, migliorie, riparazioni.

L’unico scopo del contributo è di rendere gli ospiti più partecipi, ma anche responsabili e rispettosi del luogo dove vivono, e avviarli a un graduale reinserimento sociale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA