A Salerno si balla con le danze africane della Arop

Un laboratorio che coinvolge anche i più piccoli
di Luca Visconti

Alla scuola "Rodari" di Salerno, oggi dalle 13, ci sarà "DanzaAfro", un evento che nasce all'interno della programmazione di "Lasciati Danzare", il ciclo di incontri di "DanzaMovimentoTerapia" organizzati e condotti da Simona Totaro nei locali di "L'Arte è Salute" di via Laspro. 

Lo stage si apre a ventaglio sull'esplorazione della propria danza interiore e la ritualità della danza africana. Abbraccia più livelli di lavoro e può essere accolta come proposta dai più piccoli ai più grandi, dai neofiti della danza a quelli che partecipano o hanno partecipato ad uno dei tanti laboratori condotti sia dalla Totaro, che da altri esperti del settore.
​I worskshop per bambini coinvolgeranno anche i genitori che hanno voglia di danzare, che potranno farlo insieme ai figli. 

Ashai Lombardo Arop, attrice, danzatrice, coreografa, regista, sarà la coordinatrice della giornata. 
Nata a Genova, laureata con lode in Discipline Teatrali all'Università degli Studi di Bologna, con una tesi sperimentale in antropologia della danza, analizzando i legami fra le danze di derivazione africana e quelle del sud-Italia, ha fondato nel 2007 "Danzemeticce", associazione nata per la diffusione della danza e le arti performative come veicoli transculturali.
Domenica 15 Aprile 2018, 15:09 - Ultimo aggiornamento: 15-04-2018 15:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP