Abusi su nipotina, condannato nonno orco;
assolta la madre: «Ora ridatemi i miei figli»

Mercoledì 1 Luglio 2020 di Nicola Sorrentino
Abusi su due minorenni, di cui una era la nipotina. Sconto in appello per un anziano di 70 anni, giudicato colpevole anche in secondo grado a 10 anni di reclusione per violenza sessuale. Rispetto al primo grado, i giudici hanno ridotto di due anni la condanna. Mentre è stata assolta per la seconda volta la madre di una delle vittime, anch’ella imputata e accusata, secondo il ricorso fatto dalla procura, di non aver impedito le violenze del padre sulla propria figlia. I giudici hanno rigettato l’appello dell’accusa, confermando per la donna l’assoluzione anche nel secondo grado di giudizio.

La stessa, attraverso il suo legale Eduardo Sorrentino, lancia ora un appello per riavere con sé i suoi tre figli: «Ci si augura - dichiara l’avvocato - che l’incubo sia finito per la mia cliente. Da quando fu arrestata, le furono tolti i tre figli, di cui uno di appena otto mesi. Questo, in virtù dell’inizio di un procedimento del Tribunale dei minori per la revoca della responsabilità genitoriale. Da circa venti mesi, nonostante le richieste fatte al tribunale e agli assistenti sociali, la mia assistita non riesce a vedere i figli. La mia cliente si augura che con questa sentenza sia stata messa una pietra sopra tutta la situazione e le venga data la possibilità di fare di nuovo la mamma e di avere con sé i suoi figli». Ultimo aggiornamento: 09:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA