Arrestato truffatore seriale con tutto il kit:
dallo specchietto al pacco per ogni raggiro

Sabato 15 Maggio 2021 di Carmen Incisivo
Arrestato truffatore seriale con tutto il kit: dallo specchietto al pacco per ogni raggiro

Aveva in auto tutto il materiale possibile per portare a termine diverse tipologie di truffa: dallo specchietto rotto, a contratti di servizi fasulli fino ad arrivare a un pacco vuoto avvolto nel cellophane che avrebbe consegnato a ignare vittime a seguito della corresponsione di somme di denaro. Beccato dai carabinieri di Vietri sul mare che lo hanno cercato, trovato e denunciato per tentata truffa, portando a termine una scrupolosa ed efficace azione di contrasto preventivo del deprecabile fenomeno delle truffe a danno degli anziani. A far scattare l’allarme era stata una duplice segnalazione pervenuta alla sala operativa degli uomini della stazione di Vietri sul mare che, mercoledì mattina, sono stati chiamati da due anziani del luogo che hanno comunicato di aver ricevuto le telefonate da parte di una persona che hanno riferito di non conoscere. Al telefono l’uomo tentava un approccio confidenziale, sostenendo di essere un nipote annunciando l’imminente arrivo di un corriere che avrebbe dovuto consegnare proprio agli anziani contattati, un pacco a seguito della corresponsione di una somma di denaro. Fortunatamente gli anziani finiti nel mirino del truffatore seriale – su cui saranno fatti ulteriori approfondimenti, per capire se i suoi tentativi siano in precedenza andati a segno – hanno subito capito che cosa stava succedendo e hanno richiesto l’intervento dei militari. I carabinieri hanno immediatamente intuito che si trattava di tentativi di truffa e, immaginando che l’uomo si trovasse ancora sul territorio vietrese visto che l’adescamento aveva appena avuto inizio, si sono messi alla ricerca di personaggi sospetti. Ha avuto inizio così un pattugliamento serratissimo che ha dato i suoi frutti intorno alle 11 di mercoledì mattina quando i militari hanno individuato una Fiat Punto sospetta in Piazza Matteotti, il cui conducente è stato immediatamente bloccato. Vista la reticenza nel giustificare la presenza a Vietri, il napoletano 36enne D.S.C. è stato accompagnato in caserma per accertamenti e per essere sottoposto a perquisizione personale e veicolare. L’uomo aveva con sé tre telefoni cellulari; un pacco avvolto in cellophane e nastro adesivo, tipico delle truffe agli anziani; uno specchietto per auto lato sinistro rotto, probabilmente per simulare proprio la cosiddetta truffa dello specchietto; undici prestampati per l’attivazione di contratti telefonici, luce e gas, probabilmente per attivare contratti ad insaputa delle vittime. Il soggetto è stato denunciato per tentata truffa e verranno effettuati accertamenti approfonditi, anche in relazione a tutto il materiale sequestrato per capire se e dove abbia già colpito.  

Ultimo aggiornamento: 21:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA