Una molotov all'Università di Napoli,
la solidarietà del rettore Tommasetti

Aurelio Tommasetti con Luca Abete dall'aula delle lauree del campus di Fisciano
di Barbara Landi

«È stato colpito al cuore un luogo dove vivono studenti, docenti e personale amministrativo. Siamo vicini all'università Federico II per comunanza di valori. È un attacco vile quello all'ateneo di Napoli»: esordisce così il rettore Aurelio Tommasetti, dall'aula delle lauree del campus di Fisciano, in occasione del #NonCiFermaNessuno Tour di Luca Abete.
 
 

«Ho appreso la notizia dell'incendio di natura dolosa divampato questa mattina nella sede universitaria di corso Umberto I della Federico II. Esprimo, a nome della nostra comunità, piena solidarietà e vicinanza al Rettore Manfredi, agli studenti, ai docenti e al personale tutto dell'Ateneo, a ferma condanna di episodi che ledono i principi di libertà e sicurezza fondanti il sistema universitario».
Mercoledì 14 Marzo 2018, 14:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP