Battipaglia: dialogo con i giovani
e la comunità sulla figura di Vassallo

Venerdì 26 Novembre 2021
Battipaglia: dialogo con i giovani e la comunità sulla figura di Vassallo

I giovani si confrontano sulla figura di Angelo Vassallo sindaco pescatore, oggi simbolo di legalità e di cultura amministrativa. Un’intera giornata, che si articolerà in tre momenti differenti, preceduta da una fase di elaborazione e di approfondimento, a partire dalla lettura dei libri che raccontano l’esperienza amministrativa e la visione.

 

Si parte dalle ore 11:00 presso la scuola Besta di Battipaglia con la presentazione del libro “Il sindaco pescatore”. «Chissà cosa mi ha spinto venti giorni dopo a tornare su questa strada troppo stretta e in salita. La fame di verità totale o piuttosto una rabbia feroce, insopprimibile, il rifiuto della realtà. Per questo adesso prendo a calci il muretto vicino al quale hanno ammazzato mio fratello. Sono come imprigionato dentro la gabbia dei ricordi, provo a ribellarmi ma inutilmente: è una sensazione che non riesco a definire. Pensare ad Angelo mi aiuta a sopravvivere al dolore». Il 5 settembre 2010 nove colpi di pistola a bruciapelo hanno posto fine alla vita di Angelo Vassallo, il primo cittadino di Pollica, in provincia di Salerno, conosciuto da tutti come il sindaco pescatore. Interverranno la sindaca di Battipaglia Cecilia Francese, la dirigente Iss Besta Gloriosi Carmen Miranda, le associazioni “I Libronauti”, Libera, l’autore del libro Dario Vassallo e a moderare saranno Barbara Landi e Mariateresa Conte giornaliste Fondazione Vassallo.

Video

Alle ore 16:00, il programma prosegue con l’incontro con il clan "Castelluccio" del gruppo scout Agesci Battipaglia 1, presso la sede del gruppo alla chiesa Santa Maria della Speranza con Adolfo Ricci – Libera con lo scrittore Dario Vassallo.

Alle ore 18:00 presso il bar Capri presentazione del libro “La Verità Negata” interverranno l'associazione i Libronauti il giornalista del Quotidiano del Sud Oreste Mottola, l'autore del libro Dario Vassallo, con gli Intervalli musicali a cura della pianista Caterina Picaro. «No, non ho paura. Voglio vivere da uomo libero e spero di non morire cercando ancora la verità. Con la mia macchina ho percorso oltre 200.000 chilometri, che sommati a quelli percorsi con la macchina di mio suocero, a quelli fatti in treno e in aereo, a quelli compiuti da mio fratello Massimo, assommano sicuramente a più di un milione. Di questo milione di chilometri, ogni centimetro è servito per cercare la verità» ​si legge in un estratto del libro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA