Botte tra moglie e marito
davanti ai bambini della scuola

di Daniela Faiella

Botte da orbi davanti alla scuola elementare di via Tenente Iorio. Ex coniugi si azzuffano davanti agli occhi increduli di alunni e genitori. Lui le sferra un pugno in pieno volto. Lei finisce in ospedale. Sono dovuti intervenire i carabinieri per sedare gli animi. Ai militari moglie e marito hanno presentato denuncia, l’uno contro l’altra e viceversa, fornendo ovviamente versioni diverse rispetto ai fatti. È accaduto mercoledì. All’uscita dei bambini dalla scuola. I due ex coniugi si sarebbero trovati entrambi davanti all’istituto per prelevare il loro piccolo. Per un disguido non avrebbero inteso a chi dei due spettasse quel giorno prendere il bambino. Sia l’uno che l’altro sostenevano che avrebbero dovuto trascorrere la giornata con il figlio e che spettasse loro andarlo a prendere a scuola. La conversazione, iniziata a toni pacati, è presto degenerata. I toni si sono presto alzati. Sono volate parole grosse fino a quando i due sono passati alle mani. La situazione è precipitata quando è uscito il bambino. Suo padre l’avrebbe afferrato per accompagnarlo alla macchina. La donna, a quel punto, avrebbe perso il controllo. Non voleva che l’ex marito portasse via suo figlio e ha cercato di impedire all’uomo di chiudere la portiera della vettura. Secondo la versione dei fatti fornita dalla donna ai carabinieri, l’ex coniuge le avrebbe proprio in quel momento sferrato un pugno in pieno volto, per allontanarla dall’auto, prima di scappare via con il bambino. La mamma del piccolo, con il volto insanguinato, non ha esitato a chiedere un intervento dei carabinieri che hanno raggiunto la scuola elementare di via Tenente Iorio. Una volta sul posto, i militari del tenente Gennaro Vitolo hanno allertato un’ambulanza del 118 per soccorrere la donna, trasportata all’ospedale di Sarno.
Venerdì 19 Aprile 2019, 06:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP