Un cane impiccato, altri due mutilati:
scatta la denuncia, è caccia ai killer

Domenica 19 Gennaio 2020 di ​Filippo Folliero
Può la crudeltà umana raggiungere nuovi picchi di depravazione e violenza? Purtroppo si, stando a quanto è accaduto in questi ultimi giorni nella comunità ebolitana, scossa dall’ennesimo caso di inaudita violenza contro gli animali. A lanciare l’allarme è la Lega Nazionale per la Difesa del Cane, sezione di Salerno, allertata da una persone che si trovava in località San Nicola Varco, e si è imbattuta in due cani maschi, uno morto e l’altro vivo per miracolo. Il primo con una corda strettissima legata al collo è stato impiccato barbaramente, con una zampetta amputata. L’altro, vivo per miracolo ma con un orecchio sanguinante, è stato quasi sicuramente percosso.

Entrambi i cani, sprovvisti di microchip, indossavano lo stesso collare, quindi avevano forse una sorta di sadico proprietario. Stando agli ultimi aggiornamenti della Lega per la Difesa del Cane, che procederà con regolare esposto e denuncia contro ignoti, potrebbe essere stato individuato il responsabile tramite segnalazioni. Intanto, il cagnolino sopravvissuto è stato chiamato Libero, è ospite della Lega del cane di Salerno e cerca adozione. Purtroppo però, come anticipato, alla crudeltà umana non c’è limite e infatti ieri pomeriggio, sul luogo dove è stato salvato Libero, è stato trovato un sacco con un altro povero cane, legato in modo da non potersi divincolare, con la zampa anteriore sinistra spezzata ma fortunatamente ancora in vita: È stato subito portato da un veterinario.  Ultimo aggiornamento: 10:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA