Capaccio Paestum, confiscati 16 milioni
al re dei servizi funebri e delle ambulanze

Martedì 31 Agosto 2021 di Petronilla Carillo
Capaccio Paestum, confiscati 16 milioni al re dei servizi funebri e delle ambulanze

Sedici milioni di euro confiscati all'imprenditore dei servizi funebri e delle ambulanze, Roberto Squecco, ritenuto vicino al clan Marandino di Capaccio.

La sezione misure di prevenzione del tribunale di Salerno ha accolto la richiesta della Direzione distrettuale Antimafia. Già il tribunale ordinario aveva definito qui con un soggetto ad alta pericolosità sociale. Ultimamente l'imprenditore era finito nel mirino della squadra mobile per il corteo di ambulanze organizzato per festeggiare l'elezione a sindaco di Franco Alfieri.

Video

La richiesta del sequestro dei beni è stata avanzata dagli organi inquirenti anche perché nonostante una serie di misure a suo carico Squecco avrebbe proseguito con le sue condotte criminali che vanno dalla intestazione fittizia di beni alle estorsioni.

Ultimo aggiornamento: 18:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA