Carlo Acutis diventa il «beato di internet»:
grande emozione nel Cilento

Sabato 10 Ottobre 2020 di Carmela Santi
Carlo Acutis diventa il «beato di internet»: grande emozione nel Cilento

E’ beato Carlo Acutis, lo studente milanese legato al Cilento per le origini della mamma Antonia,  morto a 15 anni il 12 ottobre 2006 all’ospedale San Gerardo di Monza per una leucemia fulminante, riconosciuto dalla Chiesa, nonostante la sua breve vita, come modello di fede cristiana. Papa Francesco, nell’esortazione apostolica “Christus vivit”, lo ha proposto ai giovani come modello di santità dell’era digitale.

LEGGI ANCHE Covid a scuola, De Luca: «Nessuna preoccupazione, test a tutto il personale»

La proclamazione di Carlo Acutis beato, decretata da papa Francesco, è stata pronunciata dal cardinale Agostino Vallini, delegato pontificio per le Basiliche di San Francesco e di Santa Maria degli Angeli, durante la messa celebrata nella Basilica superiore di San Francesco ad Assisi. La memoria liturgica del beato Carlo Acutis sarà celebrata ogni anno il 12 ottobre, giorno della sua morte. Carlo era legato tantissimo al Cilento. Centola e San Mauro la Bruca i suoi luoghi del cuore.

Video

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA