Castellabate, studenti protagonisti
su Rai Uno in «Generazione Tsunami»

Castellabate, studenti protagonisti su Rai Uno in «Generazione Tsunami»
di Antonio Vuolo
Lunedì 19 Settembre 2022, 21:50
3 Minuti di Lettura

I volti, le voci e le opinioni degli studenti di Castellabate saranno protagonisti della puntata di “Generazione Tsunami”, in onda su Rai Uno sabato 24 settembre p.v. all’interno del programma “Uno Mattina in famiglia” alle ore 9,50 circa.

La scelta degli autori è ricaduta, infatti, sul Comune di “Benvenuti al Sud” grazie anche alla collaborazione instaurata con il Comune di Castellabate rappresentato dal sindaco Marco Rizzo e l’Istituto Comprensivo Castellabate, diretto dalla dirigente scolastica Gina Amoriello. Le telecamere della trasmissione immortaleranno anche alcuni tra gli angoli più suggestivi del territorio e li proporranno al grande pubblico televisivo.

Novità del format, condotto dallo “psicologo della strada” Stefano Pieri con la regia di Andrea Rispoli, è però il ruolo di primo piano che avranno le ragazze e i ragazzi, con le loro riflessioni, prospettive e stili di vita. In particolare, una rappresentanza delle classi seconde della Scuola Secondaria di I grado sarà protagonista dell’intervista condotta dallo psicologo e psicoterapeuta che intende raccontare emozioni e aspettative della generazione post pandemia.

«I nostri giovani studenti protagonisti di una giornata interamente dedicata a loro e Castellabate sarà cornice perfetta di questo momento. Sarà momento di crescita e divertimento, di spensieratezza e riflessione. Pertanto ringrazio il dott. Pieri e tutta la redazione di Rai Uno, la dirigente scolastica Gina Amoriello e tutto il personale docente da sempre disponibile in queste attività formative per gli studenti» dichiara il sindaco Marco Rizzo.

«E’ necessario da parte nostra accogliere e favorire tutte le occasioni di aggregazione, interazione sociale e confronto quali opportunità di crescita e sviluppo per i ragazzi. Questo momento unico in un contesto assolutamente nuovo, quale set televisivo, favorirà lo sviluppo e la crescita personale» afferma l’assessore alla P.I. Marianna Carbutti.

«Ringrazio il dott. Pieri e la redazione di Rai Uno, il sindaco Rizzo e l’assessore Carbutti per la straordinaria occasione di crescita offerta ai nostri alunni – spiega la dirigente scolastica Gina Amoriello – Potranno, infatti, esprimere il loro punto di vista in un contesto nuovo e coinvolgente, qual è il mezzo televisivo, che solitamente esercita un grande fascino sui ragazzi. In questo modo avranno l’opportunità di coniugare libertà di espressione e responsabilità, nella consapevolezza di esercitare una cittadinanza attiva e democratica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA