Mamma alunno denuncia preside
ma finisce a processo per calunnia

di Nicola Sorrentino

  • 62
CAVA DE' TIRRENI. Una madre denuncia la preside della scuola del figlio, ma finisce sotto processo per calunnia. Il motivo è aver contestato al dirigente l'assenza di specifici piani didattici personalizzati per il ragazzo. La donna aveva sporto una querela nei confronti di «chiunque all'interno della scuola si fosse reso responsabile del reato di falso in atto pubblico», lamentando che i piani didattici di due anni scolastici fossero uguali e non adeguati nel tempo, per gli anni di riferimento 2014-2015 e 2015-2016. Un'accusa infondata, stando almeno a quanto deciso dal gip del tribunale di Nocera Inferiore, che ha archiviato l'intero procedimento.

Ma la dirigente, dopo l'archiviazione, ha a sua volta denunciato la madre per calunnia: secondo la sua ricostruzione, la donna sapeva che quanto aveva denunciato non fosse vero e che i due piani di studio non fossero uguali: suo figlio aveva avuto un piano specifico per l'anno 2015-2016, al contrario di quanto sostenuto, ben diverso di quello dell'anno precedente. L'imputata, 48enne di Cava de' Tirreni, dovrà ora difendersi al processo per quanto sostenuto nei confronti della preside. I fatti risalgono allo scorso anno. 
Domenica 2 Dicembre 2018, 16:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP