Cava de' Tirreni, spaccia crack in un'area
di servizio, arrestato nocerino in trasferta

Lunedì 22 Febbraio 2021 di Nicola Sorrentino
Cava de' Tirreni, spaccia crack in un'area di servizio, arrestato nocerino in trasferta

E' stato arrestato in flagranza di reato nel mezzo di una cessione di droga, nei pressi dell'uscita autostradale di Cava de' Tirreni, dentro il parcheggio di un bar di un'area di servizio, S.M. , 46enne di Nocera Superiore, già noto per precedenti. L'uomo è stato sorpreso all'interno di una vettura già attenzionata dalla polizia del commissariato metelliano, che ha bloccato uno spaccio di crack tra l'uomo ed un suo cliente.

LEGGI ANCHE Diciassette coltellate al compagno di classe per vendicare le offese: 16enne a processo

 La coincidenza riguarda la vettura, la stessa utilizzata da altri due nocerini arrestati solo pochi giorni fa, nella stessa zona, con una identica operazione messa a segno dagli uomini del commissariato coordinati dal vicequestore Giuseppe Fedele. Da tempo, questi ultimi, impegnati in servizi di controllo utili a prevenire e debellare lo spaccio di stupefacenti. L'episodio gemello risale al 13 febbraio scorso, quando due giovani a bordo della stessa vettura, venivano fermati mentre provavano a consumare uno scambio di droga e soldi.  Il 46enne è stato fermato e arrestato in flagranza, poi processato per direttissima dinanzi al giudice del tribunale di Nocera Inferiore, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'indagato, difeso dal legale Arturo Della Monica, ha ottenuto la scarcerazione con obbligo di dimora nel comune di Nocera Superiore e permanenza notturna in casa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA