Nocera Inferiore: una cena di beneficenza per donare un defibrillatore alla città

di Aldo Padovano

Le "Associazioni Unite Nocerine" organizzano una cena di beneficenza per donare un defibrillatore alla città di Nocera Inferiore.

Lunedì 23 aprile alle ore 21.00 presso la Braseria, sita in Via Bosco Lucarelli a Nocera Inferiore, ci sarà la seconda edizione della cena di beneficenza al costo di 20 euro.

L'obiettivo è quello di combattere l'arresto cardiaco e l'arresto cardio-circolatorio, che nel nostro Paese, infatti, colpisce con morte cardiaca improvvisa una persona ogni circa 1000 abitanti.

In Italia, l’attuale tasso di sopravvivenza dopo un arresto cardio-circolatorio è solamente del 2%: ciò è determinato dal tempo di intervento dei soccorritori che, mediamente, si aggira intorno ai 12-15 minuti.

Per la persona colpita da arresto cardiaco, ogni minuto che passa è di vitale importanza: in soli sessanta secondi, infatti, si abbassano del 10% le sue possibilità di restare in vita. Dopo soltanto 5 minuti di tempo, le possibilità di salvezza scendono al 50%. Per questo motivo, oltre il 70% delle vittime di arresto cardiaco muore prima di raggiungere l’ospedale.

Per far sì che non sopraggiunga la cosiddetta morte cardiaca improvvisa o che il paziente non riporti gravi danni cerebrali permanenti, l’unica terapia efficace in questi casi è la defibrillazione precoce, possibilmente supportata da adeguate e tempestive manovre di rianimazione cardio-polmonare.
Martedì 17 Aprile 2018, 12:12 - Ultimo aggiornamento: 17-04-2018 12:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP