Cilento, il Parco dice no ai contributi
per gli eventi non «plastic free»

di Antonio Vuolo

Contributi e patrocini  agli eventi che si svolgono nell’area del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni? No, nessun finanziamento o patrocinio se la la manifestazione non è “plastic free”. La decisione è stata assunta nell’ultimo consiglio direttivo del Parco. “In coerenza con il percorso intrapreso finora abbiamo deliberato di non concedere il nostro patrocinio a chi non rispetta l’ambiente - dichiara il presidente del PNCVDA, Tommaso Pellegrino-. È abitudine frequente l’utilizzo di materiale di plastica per la somministrazione di alimenti e bevande durante eventi e manifestazioni ricadenti nell’area di competenza dell’Ente.  Dobbiamo rendere concreto il concetto di Parco “plastic free” ovunque sia visibile il nostro marchio. Da questo momento il cambio di rotta è attivo e chi richiederà il patrocinio o i contributi dovrà attenersi a questa buona pratica eliminando la plastica dai propri eventi”. Come funzionerà? Il Parco chiederà agli organizzatori una sottoscrizione autocertificata “Plastic free” per poi procedere a dei controlli a campione. Chi non avrà rispettato le regole, revoca del finanziamento o del patrocinio concesso.
Venerdì 8 Febbraio 2019, 11:36 - Ultimo aggiornamento: 08-02-2019 11:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP