Nei cinema il film «Attenti al gorilla»
con la Capotondi e girato a Salerno

dopo il successo di Benvenuti al Sud
di Luca Visconti

È stato girato quasi interamente a Salerno “Attenti al gorilla”, il film di Luca Miniero, con Frank Matano, Lillo e Cristiana Capotondi, in uscita nelle sale italiane oggi. Il film, che ha beneficiato del contributo della Regione Campania per il Piano cinema 2018, è stato prodotto da Wildside, già impegnata in Campania con la super serie televisiva “L’amica geniale”, ed ha avuto come location principale il settecentesco Palazzo Genovese, edificio centralissimo e signorile nel quale è stata ambientata la casa del protagonista Lorenzo, interpretato dall’attore campano Frank Matano.

Le riprese sono durate un mese e mezzo, dall’inizio di luglio alla metà di agosto 2018, ed hanno toccato la spiaggia di Salerno all’altezza di via Leucosia, gli esterni del palazzetto dello sport Paltulimieri, i giardini del Lungomare Trieste, dove è stato posizionato un albero finto per una rocambolesca e divertente scena. Inoltre, le telecamere sono entrate nella Stazione marittima progettata da Zaha Hadid, al Molo Manfredi e al Molo Masuccio salernitano. La lavorazione del film ha interessato inoltre i comuni di Capaccio, Roscigno e Vietri sul mare, l’Oasi Wwf di Persano, dove è stato ricostruito un pezzo d’Africa, e lo zoo di Napoli.

Per Miniero, che in provincia di Salerno, a Castellabate, aveva già girato il film campione di incassi “Benvenuti al Sud”, quello di “Attenti al gorilla” è stato un dolce ritorno. «Siamo contenti di aver scelto Salerno, città diversa da Napoli, ma con una sua specificità ed un centro storico particolarmente bello».
Giovedì 10 Gennaio 2019, 10:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP