Coronavirus a Battipaglia: si ferma
il colosso della plastica Cooper Standard

Martedì 17 Marzo 2020 di Marco Di Bello

Da questa mattina, il Covid-19 ferma anche la Cooper Standard di Battipaglia. Il colosso della plastica, impiegato nella produzione di guarnizioni in plastica per le automobili del gruppo Fca, ha infatti annunciato la misura d’emergenza: «In considerazione della prorogata chiusura degli stabilimenti italiani di Fca strettamente legata all’emergenza Coronavirus - si legge in un comunicato firmato dalla Cooper Standard Automotive Italy - le attività produttive dello stabilimento di Battipaglia andranno a regime ridotto tra il 17 e il 27 marzo 2020». Il gruppo, comunque, si è riservato la possibilità di richiamare «per particolari esigenze produttive» alcune «linee del reparto di estrusione». Le giornate di chiusura, come spiegato nel comunicato stesso, saranno gestite mediante la Cassa Integrazione Guadagni in deroga.

LEGGI ANCHE Rifiuti speciali dalla Bulgaria, nave sequestrata nel porto di Salerno

Non è l’unica azienda battipagliese a dover fare i conti con l’emergenza da Coronavirus. Nei giorni passati, anche gli ex Treofan hanno lanciato il loro grido d’allarme. Dopo la felice conclusione della loro vertenza lavorativa, con l’acquisizione da parte della Jcoplastic, i lavoratori hanno chiesto al Ministero dello Sviluppo economico di accelerare sulla sottoscrizione dell’accordo, nonostante il blocco italiano.

Ultimo aggiornamento: 10:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA