Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Un pranzo internazionale in streaming:
l'Italia partecipa con la Certosa di Padula

Sabato 2 Luglio 2022 di Pasquale Sorrentino
Un pranzo internazionale in streaming: l'Italia partecipa con la Certosa di Padula

È così che mangia l’Europa”, un’iniziativa turistica ed enogastronomica internazionale partita da Versmold, in Germiania, alla quale hanno partecipato in diretta streaming diversi tour operator europei provenienti da Croazia, Austria, Italia, Francia e Germania. Per l'Italia una delle protagoniste è la città di Padula. Ogni invitato ha proposto il suo piatto tipico, per cui noi abbiamo presentato la polpetta della mietitura e la tasca padulese, cercando di unire la promozione culturale a quella culinaria, che è ormai diventata imprescindibile nella promozione turistica. La presentazione di quest’oggi verrà inserita all’interno di un unico video che farà poi il giro d’Europa, per cui vi sarà una promozione dei territori e delle loro specificità a livello internazionale. La tavolata italiana è stata bandita davanti alla Certosa di Padula e in diretta streaming si è mangiati tutti insieme.

Come è nato questo progetto lo spiega la vice sindaca di Padula. «Con l’accoglienza di 20 tour operator internazionali che sono venuti a Padula circa un mese fa, ai quali abbiamo proposto, non soltanto le nostre bellezze culturali, artistiche e architettoniche, ma anche i nostri prodotti tipici, tra cui la polpetta della mietitura che ha il marchio di Denominazione Comunale di Origine. In seguito a quell’incontro – spiega la vicesindaca di Padula, Caterina Di Bianco – un tour operator tedesco, rimasto colpito dai nostri prodotti, ci ha invitati a partecipare all’evento, per realizzare la Tavola più lunga d’Europa». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA