Costiera amalfitana, è caos trasporti:
studenti appiedati, ressa per un bus

Costiera amalfitana, è caos trasporti: studenti appiedati, ressa per un bus
di Mario Amodio
Sabato 17 Settembre 2022, 19:04 - Ultimo agg. 21:10
3 Minuti di Lettura

E’ ressa per un bus in Costiera Amalfitana. Oggi più che nei giorni scorsi, complice il maltempo e le avverse condizioni meteomarine in seguito alle quali è scaturito il blocco delle vie del mare. E così, con i traghetti fermi, gli unici mezzi pubblici a disposizione sono stati i bus turistici che nelle ore di punta anche oggi sono stati presi d’assalto da turisti, cittadini, pendolari e studenti.

Video

E momenti di tensione, senza per fortuna particolari conseguenze, si sono verificati al capolinea di Amalfi e alle fermate in cui normalmente vi è un maggiore afflusso di utenti dels servizio pubblico in attesa degli autobus diretti a Salerno e Sorrento o provenienti dal capoluogo provinciale.

A pagare le conseguenze anche oggi sono stati gli alunni delle scuole di Amalfi, Maiori e Minori i cui genitori lamentano già da inizio settimana la mancata attivazione delle corse scolastiche da parte della SIta. E la questione è finita sui tavoli regionali per trovare una soluzione ai troppi disagi. 

La Regione Campania, insieme con Sita Sud ha comunicato la disponibilità a  mettere in campo tutte le energie e le strategie necessarie nei confronti dei ragazzi durante il viaggio scolastico quotidiano che seguirà con un tavolo tecnico dove saranno rappresentati tutti i fabbisogni. 

Per questo è stata indetta una riunione straordinaria della conferenza dei sindaci della Costa d’Amalfi è per lunedì pomeriggio presso l’aula consiliare del Comune di Scala. All’incontro parteciperanno, oltre ai sindaci, il responsabile provinciale di Sita Sud e i  dirigenti scolastici degli istituti “Marini-Gioia” di Amalfi e “P. Comite” di Maiori.

«Sul tavolo saranno portate tutte le criticità per addivenire a soluzioni mirate, concrete e risolutive» fa sapere il presidente della conferenza dei sindaci della Costa d’Amalfi, Luigi Mansi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA