CORONAVIRUS

Covid, il quadro della Madonna delle Galline
come dopo l'eruzione e la peste del Seicento

Venerdì 25 Settembre 2020 di Aldo Padovano

Disceso ed esposto il quadro originale della Madonna delle Galline, solitamente incastonato nella tela sull'altare maggiore del santuario paganese, dopo due brutti periodi vissuti nel '600.

La pandemia Covid-19 ha fatto sì che l'Arciconfraternita della Madonna del Carmelo detta delle galline decidesse per un evento eccezionale per festeggiare la settembrina Incoronazione del Quadro della Vergine del Carmelo: discende ed esporre al pubblico della tela ritraente la Vergine.
 

 

Tradizionalmente, per fare memoria di questo importante evento avvenuto nel lontano 1787, l’Arciconfraternita organizza un settenario di preghiera, riflessione e approfondimento, con l’obiettivo di promuovere e valorizzare il culto della Vergine e la formazione religiosa e spirituale dei confratelli e del popolo.

Quest'anno però, complice la mancata celebrazione dei festeggiamenti pasquali ed la persistente emergenza sanitaria legata al Coronavirus, ha spinto l'Ariconfraternita guidata dal priore Pippo Tortora ad un'azione che non avveniva da secoli.
 

Video

«Quello che stiamo vivendo è un periodo particolarmente difficile e delicato, di fronte al quale molte persone si sono sentite e tuttora si sentono smarrite e preoccupate. La storia del nostro santuario è attraversata da momenti nei quali, di fronte alle difficoltà dei tempi, l’Arciconfraternita si è adoperata per offrire conforto nella preghiera. È accaduto con diverse modalità, tra le quali in particolare la discesa e l’esposizione del quadro della Vergine, nel 1631, in occasione dell’eruzione del Vesuvio, e nel 1656, in occasione dell’epidemia di peste - si legge nella nota diffusa dall'Arciconfraternita - Considerando il momento che stiamo attraversando ed in continuità con questa antica e pia devozione, abbiamo ritenuto di poter programmare la discesa e l’esposizione del Quadro in occasione delle celebrazioni previste per il settenario, che si terrà fino al 27 settembre prossimi presso il nostro santuario».

Oltre al distanziamento sociale ed al rispetto di tutte le normative vigenti, i fedeli paganesi si affidano ancora una volta alla propria madre per sconfiggere il Coronavirus.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA