Godano, voce e chitarra
l'anima dei Marlene Kuntz a Scafati

Giovedì 24 Maggio 2018 di Luca Visconti
L’anima dei Marlene Kuntz, Cristiano Godano, in concerto stasera, dalle 22, al Controverso di Scafati. Un live set con posti limitati per ascoltare un pezzo di storia della musica rock made in Italy, capace di dare vita a piccole gemme come «Ho ucciso paranoia», «Catartica» e «Uno»: Godano si racconterà, tra parole e musica, in uno show confidenziale ed imperdibile a stretto contatto con i fan. Ed il suo messaggio non può che essere affidato alle canzoni più significative della sua band madre, che verranno riproposte nella loro veste più intima: voce e chitarra. Con la partecipazione del critico musicale Francesco Raiola, il cantautore farà una full immersion nella discografia dei Marlene Kunt, focalizzandosi sui pezzi più importanti ma dando spazio anche ad aneddoti e curiosità che riguardano la sua carriera.

Un momento di riflessione e di simbiosi con il pubblico con lo ama, per poi rituffarsi a capofitto nei concerti all’insegna dell’elettricità con i suoi Marlene. E si partirà dai Magazzini Generali di Milano, dove il 31 maggio ci sarà un live set particolare, un doppio evento in compagnia di una delle band di punta della scena tricolore, che torna finalmente in Lombardia. Il primo concerto sarà totalmente in acustico al piano superiore, mentre il secondo in versione classica con una scaletta composta esclusivamente da pezzi del repertorio la cui tematica verte sul “doppio”. Da ottobre la formazione sarà impegnata con un nuovo tour che celebra il disco di inizio carriera, «Il vile», il loro secondo album pubblicato nel 1996. Dopo aver festeggiato «Catartica» nel 2014 con un disco e una lunga sequenza di date soldout, il gruppo ha deciso di proporsi in questa veste, oltre alle numerosissime indossate nel corso degli anni. © RIPRODUZIONE RISERVATA