«Luci d'artista al rione Sanità», l'annuncio a sorpresa di De Luca per Napoli

di Giovanna Di Giorgio

11
  • 1051
Luci d’artista anche a Napoli. Precisamente, al rione Sanità. Certo, non si tratterà delle installazioni di Salerno – che, assicura Vincenzo De Luca, saranno «come ogni anno uno spettacolo bellissimo» - ma «qualcosa faremo, come atto di amicizia, cordialità, per i nostri amici del rione». Parola del governatore della Campania.

Il presidente della Regione lo annuncia a Lira tv, nel corso del consueto appuntamento del venerdì. Dopo aver fatto i complimento al Napoli per la vittoria sul Liverpool in Champions e aver espresso la sua solidarietà a Milik per la rapina subita, De Luca rivela: «Cercheremo di dare una mano, per quanto possibile, all’associazione commercianti della Sanità a Napoli che ci hanno chiesto un segno di attenzione nel quartiere». E, ricordando che «lì abbiamo realizzato un impianto di videosorveglianza», spiega: «Cercheremo di dare una piccola mano per fare un impianto di illuminazione artistica al rione Sanità. Mi pare una bella cosa. Per quel che potremo», sottolinea ancora. Ma l’intento è chiaro: «Finanziare un progetto di luminarie natalizie».

Del resto, il presidente sa che, a differenza di Salerno, la città di Partenope non ha bisogno delle luci per brillare: «Napoli è un patrimonio immenso, unico al mondo», esclama. E non rinuncia a un accenno di polemica: «Solo – dice - bisognerebbe valorizzarlo. Ma da questo punto di vista…», si stoppa. Lasciando che la mimica facciale prenda il posto delle parole.
Venerdì 5 Ottobre 2018, 17:01 - Ultimo aggiornamento: 05-10-2018 18:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2018-10-06 12:50:31
Non mi azzarderei a passeggiare in quelle strade: è uno dei quartieri del centro di Napoli che non si è evoluto a causa della storica delinquenza delle famiglie camorriste.
2018-10-06 08:21:39
L'unica cosa che potrebbe riqualificare la Sanità è l'abbattimento di tutte le strutture vecchie o abusive che la compongono salvando gli edifici storici, l'apertura di nuove strade che la colleghino alla città e la rieducazione al vivere civile dei suoi abitanti. Così com'è rimane un'enclave di persone dai luoghi e costumi propri e dall'economia basata sull'illecito. Stesso discorso per altri quartieri napoletani come ad esempio i quartieri spagnoli.
2018-10-06 08:21:05
L'unica cosa che potrebbe riqualificare la Sanità è l'abbattimento di tutte le strutture vecchie o abusive che la compongono salvando gli edifici storici, l'apertura di nuove strade che la colleghino alla città e la rieducazione al vivere civile dei suoi abitanti. Così com'è rimane un'enclave di persone dai luoghi e costumi propri e dall'economia basata sull'illecito. Stesso discorso per altri quartieri.
2018-10-05 18:56:45
Miliardi di turisti
2018-10-05 18:12:42
A Napoli abbiamo il presepe, le vie del presepe come San Gregorio Armeno, tutte illuminate, il museo presepiale di San Martino e tanti presepi viventi organizzati dalle parrocchie, non abbiamo bisogno di spreco di denaro pubblico per effimere luci che metterebbero ancor più in risalto il degrado di Napoli. Utilizziamo le risorse per dare lavoro ai disoccupati, luci viventi che potrebbero illuminare Napoli e prodigarsi per organizzare manifestazioni natalizie di tipo religioso (il Natale è la nascita di Gesù, non il dies solis dei romani. nè evento puramente commerciale), e tenere pulita la città che in questi giorni di festa è davvero piena di rifiuti di ogni tipo.

QUICKMAP