Devasta casa, minaccia la madre e aggredisce la polizia: giovane finisce in carcere

Il ragazzo è stato bloccato con il Taser

Devasta casa, minaccia la madre e aggredisce la polizia: giovane finisce in carcere
di Nicola Sorrentino
Martedì 6 Dicembre 2022, 10:00
2 Minuti di Lettura

Distrugge casa poi aggredisce i poliziotti, viene bloccato con un taser. Il protagonista è un 33enne di Sarno, già noto per diversi precedenti.

L'operazione che ha condotto al suo arresto è stata eseguita dalla polizia, accorsa domenica scorsa per un intervento presso le palazzine popolari di Sarno, dopo una segnalazione giunta da una donna che raccontava delle minacce del figlio.

Il ragazzo, fuori di se, stava danneggiando l'ambiente di casa. Alla vista della polizia, l'uomo non si sarebbe fermato, continuando a rompere qualsiasi cosa gli capitasse sotto tiro, per poi minacciare gli agenti. Per il 33enne è stato necessario utilizzare anche un taser, in virtù del suo stato di forte alterazione e del pericolo che correva il genitore, oltre agli agenti.

Video

Il ragazzo è stato quindi trasferito prima in ospedale, dopo essersi calmato, e poi in cella. Ieri mattina è comparso dinanzi al gip per l'interrogatorio e la convalida. Il giudice del tribunale di Nocera Inferiore lo ha trasferito con ordinanza nel carcere di Fuorni. E' accusato di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, oltre che per minacce. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA