A 38 anni dal furto la “Resurrezione di Cristo”
torna nella chiesa di Caggiano

Giovedì 13 Gennaio 2022 di Pasquale Sorrentino
A 38 anni dal furto la “Resurrezione di Cristo” torna nella chiesa di Caggiano

Quarant'anni dopo il furto, ecco la restituzione di un dipinto rubato dalla Chiesa del Santissimo Salvatore a Caggiano. La ri-consegna a opera da parte Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Napoli alla presenza del tenente Massimiliano Croce. Questo pomeriggio è stato restituito il dipinto del XVIII secolo, raffigurante la “Resurrezione di Cristo” in una cerimonia molto commovente c'è stata la consegna al parroco, don Angelomaria Adesso. All’evento è stato presente sindaco di Caggiano, Modesto Lamattina, il cui defunto zio don Vittorio, grazie a una descrizione minuziosa dell'opera  al momento del furto ha permesso il ritrovamento. Infatti all'epoca del furto, don Vittorio Lamattina descrisse perfettamente l'opera così da permettere l'inserimento nella banca dati degli oggetti sacri e di valore rubati.

Video


  
Il dipinto, olio su tela dalle dimensioni di 48x28 cm, portato via il 24 febbraio 1983 dalla Chiesa, era stato posto all’incanto da una nota casa d’aste di Palermo, quando è stato individuato e recuperato dai carabinieri, censito come bene da ricercare nella Banca Dati dei Beni Culturali Illecitamente Sottratti. Le attività investigative sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Palermo, nell’ambito di una specifica attività di contrasto alla commercializzazione di opere d’arte rubate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA