Ha la febbre, muore in ospedale
inchiesta dopo la denuncia

Sabato 20 Gennaio 2018 di Paola Desiderio
Ha la febbre, muore in ospedale inchiesta dopo la denuncia

AGROPOLI - Era giunto in ospedale giovedì scorso, con febbre alta e dolori: i classici sintomi di un’influenza, ma in una forma molto forte. Per questo i medici ne hanno disposto il ricovero in Medicina. Ed è qui che il cuore di Luciano Martinelli, 48 anni, detto Lucio, ieri mattina ha cessato di battere. I familiari vogliono sapere perché, ed hanno deciso di sporgere denuncia ai carabinieri.

Com’è noto, in questo periodo c’è il picco influenzale. Un virus che quest’anno si sta rivelando lunga e difficile anche per le persone più in salute. In tanti, stremati dai sintomi, quando le cure prescritte dai medici di base sembrano non più sufficienti, si rivolgono ai presidi sanitari territoriali. Così è capitato per l’uomo per il quale i familiari, giovedì mattina, hanno deciso di rivolgersi al presidio di Agropoli, perché la febbre non accennava a calare e i dolori erano sempre forti. Ma dopo un giorno e una notte di ricovero, improvvisamente Martinelli è deceduto. Per i familiari le cause non sono chiare. Non riescono a spiegarsi come una brutta influenza lo abbia portato alla morte. Hanno deciso di sporgere denuncia ai carabinieri della stazione di Agropoli che, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Vallo, hanno posto sotto sequestro cartel clinica e salma. 

In queste ore dovrebbe essere fissata la data dell’autopsia, che potrebbe fornire informazioni utili a capire le cause del decesso. Nel frattempo la salma è stata trasferita nella sala mortuaria del presidio sanitario di Agropoli, in attesa delle disposizioni del magistrato.

Ultimo aggiornamento: 09:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA