Finisce il turno in pizzeria e rientra
a casa in bici: travolta da auto pirata

Lunedì 10 Maggio 2021 di Carmela Santi
Finisce il turno in pizzeria e rientra a casa in bici: travolta da auto pirata

È ricoverata in gravi condizioni all’Ospedale Ruggì di Salerno una 40enne di nazionalità rumena residente a Capaccio. La sfortunata donna, sabato sera, poco prima della mezzanotte era in sella alla sua bici quando improvvisamente é stata investita da un’auto pirata. Il brutto incidente è accaduto lungo Via Magna Graecia a Capaccio Paestum. L’auto in corsa ha travolto la donna scaraventandola prima in aria e poi sull’asfalto, nel violento impatto la donna é stata ridotta in fondo di vita. La malcapitata ha battuto violentemente la testa a terra. Una scena drammatica resa ancora più triste dal fatto che l’automobilista che era alla guida del veicolo non si è neanche fermato a prestare un primo soccorso alla donna investita. La 40enne aveva appena finito il turno di lavoro in una pizzeria e stava rientrando a casa. Alcuni passanti, subito dopo il sinistro, hanno fatto scattare l’allarme. Sul posto é giunta un’ambulanza, inizialmente della Croce Rossa dove la donna è stata medicalizzata, poi considerata la gravità delle sue condizioni é stata intubata e trasportata all’Ospedale di Salerno dall’equipe dell’unità rianimativa della Croce Gialla di Agropoli. Sull’episodio sono in corso indagini da parte dei carabinieri della stazione di Capaccio Scalo che hanno avviato subito la caccia al pirata. La donna è ricoverata in prognosi riservata nel reparto di Neurochirurgia del Ruggi a causa di una profonda lesione al cranio.

Video

Il gravissimo incidente è avvenuto per cause ancora da accertare nel tratto compreso tra l’ex sede del liceo scientifico e l’autofficina Lambiase. La donna risiede invece in località Vuccolo Maiorano. Ogni sera dopo il lavoro percorreva quel tratto di strada per raggiungere al sua abitazione dalla pizzeria di Paestum dove lavora. Ora lotta tra la vita e la morte in un letto di ospedale. I carabinieri della Stazione di Capaccio Scalo, diretti dal maresciallo Giuseppe D’Agostino, e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Agropoli, diretti del capitano Fabiola Garello hanno eseguito sul luogo dell’incidente tutti i rilievi del caso per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Pochi i dubbi. L’auto in corsa ha travolto la donna in pieno scaraventandola violentemente sull’asfalto. Un brutto colpo che non ha lasciato scampo alla sfortunata donna. I militari dell’Arma hanno acquisito testimonianze e visionato filmati di alcune telecamere di videosorveglianza installate nella zona per cercare di risalire al veicolo ed al conducente.

Ultimo aggiornamento: 08:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA