Frode fiscale internazionale,
maxi sequestro e dieci arresti

  • 53
I militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Salerno hanno scoperto una maxi frode fiscale internazionale nel settore della grande distribuzione di detersivi e prodotti per la casa. Dieci gli indagati nelle province di Salerno, Napoli, Benevento ed Avellino. I reati contestati sono: associazione per delinquere, emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, con la circostanza aggravata del reato transnazionale. Notificate tre ordinanze di custodia cautelare in carcere ai presunti ideatori del meccanismo di frode. Quattro persone sono finite ai domiciliari. Il gip ha anche emesso un provvedimento di sequestro preventivo, finalizzato alla confisca per equivalente di tutti i beni riconducibili agli indagati, nonché alle società italiane ed estere coinvolte nella frode, per l'ammontare complessivo di 1,6 milioni di euro, corrispondente all'imposta indebitamente evasa.

Le indagini finanziarie sono state effettuate nei confronti di undici persone e sei società, scoprendo così un'associazione per delinquere finalizzata alla frode fiscale internazionale, nel commercio all'ingrosso di detersivi ed altri prodotti, posta in essere anche attraverso l'emissione, il rilascio e l'utilizzo di fatture per operazioni soggettivamente inesistenti da parte di società estere con sede in Inghilterra, Spagna, Lituania Romania e Bulgaria, utilizzate per l'acquisto, da produttori e fornitori comunitari, delle partite di merce destinate al mercato nazionale.
Mercoledì 20 Marzo 2019, 09:44 - Ultimo aggiornamento: 20-03-2019 19:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP