Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giordano Bruno, gli studenti di Campagna rappresentano il processo ed il rogo

Lunedì 30 Maggio 2022 di Margherita Siani
Giordano Bruno, gli studenti di Campagna rappresentano il processo ed il rogo

La rappresentazione del processo e poi della morte di Giordano Bruno messa in scena a Campagna dagli studenti dell'istituto Confalonieri, diretto dal dirigente Gianpiero Cerone. Dopo 422 anni dalla morte del filosofo eretico, arso vivo a Campo dei fiori, i ragazzi hanno ripercorso quel processo ricostruito con i documenti dell'epoca. Arso vivo ma mai dormito o pentito, il pensiero di Giordano Bruno continua ad essere anche oggi di riferimento. Un esempio che la scuola di Campagna alimenta con tante iniziative. Il legame tra Bruno e Campagna resta forte, dal momento che qui prese messa la prima volta. I ragazzi, guidati dalla professoressa Antonietta Giorgio, hanno rappresentato quel momento finale. Dopo si è tenuto un convegno sulla figura di Bruno, che a Campagna ha un'associazione, guidata da Adriana Maggio, che mantiene vivo il ricordo e quel suo pensiero di libertà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA