Giornata mondiale della Filosofia,
generazioni in video-confronto

Giovedì 19 Novembre 2020 di Giovanna Di Giorgio

Un confronto generazionale in cui le voci di autorevoli docenti universitari s'intrecciano, e a tratti si confondono, con quelle di studenti universitari di Filosofia e di liceali particolarmente sensibili al discorso filosofico. Si chiama «Che cos’è la Filosofia? Generazioni a confronto» ed è il lavoro a cura della professoressa Clementina Cantillo - sotto forma di video che si adegua ai tempi del Covid-19, del distanziamento sociale, dello smart working e della didattica a distanza - realizzato dalla sezione di Salerno della Società Filosofica Italiana, in collaborazione con il Dispac dell'Università degli Studi di Salerno. Un lavoro brillante, preparato in occasione della giornata mondiale della Filosofia (19 novembre 2020) creata dall'Unesco e celebrata ogni anno il terzo giovedì del mese di novembre.

«Antica e tuttavia sempre nuova, la domanda intorno alla filosofia continua, a tutti i livelli, a suscitare interesse e a sollecitare risposte. Ben lontane dal voler rappresentare una forma anche solo parziale di esaustività, le interviste raccolte dalla sezione salernitana della Società Filosofica Italiana - spiega la curatrice del progetto - intendono offrire spunti di riflessione circa la natura, il ruolo e i ‘luoghi’ della filosofia, interrogandosi anche sulla possibile attualità e sul destino del sapere filosofico».

I materiali audiovisivi originari sono stati registrati dai singoli intervistati in modalità selfie: ciascun intervistato ha infatti simulato di rispondere online a un invisibile intervistatore a distanza (tranne alcune eccezioni, si è utilizzata per le videoconferenze la piattaforma Zoom). Successivamente, a cura di Giovanni Battista Rimentano, si è proceduto a un assemblamento di tali materiali mediante selezioni, tagli e montaggio, rispettando tuttavia le posizioni di pensiero via via emerse.

Accanto ai docenti Giuseppe Acocella, Giuseppe Cacciatore, Giuseppe Cantillo ed Enrico Nuzzo, numerosi i giovani studenti alle prese con la domanda «Che cos'è la Filosofia?». A venirne fuori è «un prodotto ‘nel segno dei tempi’, in cui il virtuale del mezzo e il reale delle esperienze e delle prospettive individuali si fondono dando vita a un contrappunto vivace e articolato fra le diverse voci».

© RIPRODUZIONE RISERVATA