Salerno, marocchino si uccide
vicino al sagrato della Chiesa

  • 67
Aveva fatto perdere le sue tracce dalla vigilia di Natale. Tra 10 giorni avrebbe finito di scontare la sua pena e sarebbe stato rimpatriato. Potrebbe essere stato proprio quest'ultimo motivo ad averlo spinto ad un gesto estremo: il suicidio. Il suo corpo  è stato trovato vicino alla casetta utilizzata per la preparazione delle pizze, nei pressi del sagrato della chiesa di Sant'Eustachio Martire in Brignano. Senza parole per l'accaduto, il parroco don Rosario Petrone: dolore e sgomento in tutta la comunità. Indagano i carabinieri.

Il giovane uomo, 37 anni, era ospite presso la Domus Misericordiae di Brignano, casa di accoglienza alternativa al carcere che ospita detenuti che si sono distinti per buona condotta.

 
Mercoledì 26 Dicembre 2018, 16:37 - Ultimo aggiornamento: 26-12-2018 17:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP