Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pagani, i ragazzi trasformano una panchina in villa comunale in un'opera d'arte dedicata al tenente Pittoni

Mercoledì 8 Giugno 2022 di Aldo Padovano
Pagani, i ragazzi trasformano una panchina in villa comunale in un'opera d'arte dedicata al tenente Pittoni

Una panchina della villa comunale trasformata in un'opera d'arte dedicata alla memoria del tenente dei carabinieri Marco Pittoni.

Pochi giorni dopo il quattordicesimo anniversario dall'omicidio del tenente dei carabinieri Marco Pittoni, i ragazzi dello scientifico "B. Mangino" di Pagani hanno deciso di realizzare un'opera d'arte in memoria del carabiniere ucciso da alcuni rapinatori all'interno dell'ufficio postale di corso Ettore Padovano il 6 giugno 2008.

Sulla panchina sono stati disegnati tre papaveri rossi ed il nome del tenente dei carabinieri.

Una iniziativa in continuità con il percorso di educazione civica seguito dagli studenti del liceo scientifico paganese sulle idee di giustizia e libertà, sfociato nella manifestazione teatrale "Tre papaveri rossi", legata alle storie di resilienza di Fosco Maraini, Marc Bloch e Mamma Lucia.

"Grazie a questi giovani arguti e pieni di capacità, grazie agli insegnanti che li guidano, grazie alla dirigente Ezilda Pepe, presente su infiniti fronti dell'insegnamento. Grazie ad ogni cittadino che fa la sua parte per custodire la città e renderla un posto migliore" ha affermato il primo cittadino Lello De Prisco.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA