Impianto inaugurato un mese fa,
rubati cavi pubblica illuminazione

di Nicola Sorrentino

ROCCAPIEMONTE. A Roccapiemonte rubano i cavi della pubblica illuminazione, con la conseguenza che alcune strade rischiano ora di rimanere al buio. Il sindaco Carmine Pagano, amareggiato, ha così commentato: “Abbiamo denunciato il fatto. Continueremo a lottare contro chi vuole il male di Roccapiemonte”. Solo qualche mese fa, nella località Codola-San Pasquale era stato inaugurato il nuovo impianto di pubblica illuminazione. Una zona che da tempo risultava essere al buio, proprio in assenza di impianti adeguati. restava al buio. Questa mattina, tuttavia, ignoti hanno rubato un cavo fondamentale per l’accensione di alcuni dei pali della luce presenti proprio in quella zona che, per vari tratti, non sarà illuminata fino a quando non saranno eseguiti i lavori di ripristino. “E’ un atto incivile e criminale - ha aggiunto il primo cittadino - di soggetti che spero avranno vita breve. Infatti, è già partita una indagine della Polizia Municipale guidata dal neo comandante Lamanna. Attraverso le immagini raccolte dalle telecamere di videosorveglianza contiamo di poter assicurare alla giustizia i responsabili. Tra l’altro, ci è stato segnato che episodi simili si sono verificati anche nelle cittadine limitrofe. L'amministrazione comunale, intanto, ha comunicato alla ditta incaricata di riportare l'illuminazione nella zona di Codola. 
Mercoledì 11 Settembre 2019, 16:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP