Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

In Cibum Lab, 14 startup
aspettano il podio venerdì

Lunedì 4 Luglio 2022
In Cibum Lab, 14 startup aspettano il podio venerdì

Venerdì 8 luglio 2022, dalle ore 9, l’auditorium dell’Hub di Fmts Group a Pontecagnano Faiano ospiterà la finalissima della terza edizione della Call “Io Ci Credo”, il progetto dedicato agli innovatori italiani impegnati nel food e nel foodtech. Lo scorso 22 aprile si sono aperti i termini per le candidature. Un centinaio sono stati i progetti registrati e pubblicati sull’apposita pagina web. Le 10mila votazioni on line sono state determinanti per la selezione delle 36 semifinaliste. Il comitato tecnico interno e gli investitori hanno poi indicato le 14 startup finaliste che venerdì concorreranno al podio più alto: Buoono Srl (circular economy, Lombardia), Trace Tecnologies Wine Tech (agritech, Abruzzo), Automatic Farm Solution (agritech, Marche), RepUP (digital, Lombardia), , Caffèpagato (digital, Puglia), Alexandria (innovative device, Emilia Romagna), Abzero (delivery, Toscana), Squp (innovative food Lazio), Okhos (innovative device, Toscana), L’Agro del kiwi (circular economy, Lazio), Adopt me (social, Puglia), 1Health Biotechnologies (nutraceutica, Campania), Perygood (delivery, Emilia Romagna), Agreen Service (agritech, Emilia Romagna). 

Per il terzo anno In Cibum Lab, l’incubatore certificato in Italia dal Mise per il Food diretto da Deborah Morriello, ha fatto anche una mappatura delle imprese in fase di costituzione o già operative in ambito food. Dai progetti che hanno partecipato è stato possibile capire anche quelli sono i settori più “attraenti” per gli innovatori. Si spazia dalle soluzioni innovative per la grande distribuzione organizzata all’agritech, non sono mancati progetti sulla circular economy, sul packaging e sulla tracciabilità.

Video

Venerdì mattina dalle ore 9.30 ci sarà la presentazione dei pitch delle singole startup. La giuria composta dallo chef Giuseppe Iannotti, 2 Stelle Michelin; Federica Tortora, startup specialist Intesa San Paolo e da Tommaso D’Onofrio, startup mentor e managing director Demetra, la holding di partecipazione che investe in startup food related, al termine dei lavori si riunirà per decidere il progetto vincitore di questa terza edizione. La proclamazione sarà trasmessa in diretta sul canale IG di In Cibum Lab.

© RIPRODUZIONE RISERVATA