In trasferta da Napoli a Salerno,
russo ruba scooter: arrestato

Mercoledì 3 Novembre 2021 di Petronilla Carillo
In trasferta da Napoli a Salerno, russo ruba scooter: arrestato

In trasferta dal napoletano per rubare uno scooter. Ma il giovane ladro di origini russe, domiciliato a Melito di Napoli, è stato sfortunato perchè la polizia si è messa subito al suio inseguimento riuscendolo anche a fermare prima che lasciasse il capoliogo. Subito controllato il giovane è stato poi arrestato. D.M.G. di 25 anni, è ora accusato di furto.

In particolare, gli agenti della Sezione Volanti della Questura, durante un servizio di controllo del territorio in piazza san Francesco, hanno notato un giovane a bordo di uno scooter che si allontanava velocemente ed immediatamente dopo due giovani salire a bordo di un’auto che ha iniziato una folle corsa all’inseguimento del ciclomotore. Immediatamente gli agenti hanno affiancato l’auto e gli occupanti hanno riferito che stavano inseguendo l’uomo poiché poco prima si era impossessato del ciclomotore di proprietà di uno dei due. Raccolta la denuncia dei due ragazzi, sia pure verbalmente, gli agenti della polizia hanno subito iniziato un inseguimento a sirene spiegate. Il giovane russo, vedendo l’auto della polizia, ha tentato una rocambolesca fuga cercando di fare perdere le proprie tracce. Una fuga caratterizzata da una guida molto pericolosa le vie trafficate del centro cittadino. L’inseguimento si è concluso in via Roma dove i poliziotti hanno bloccato definitivamente il malvivente.

Video

Identificato presso gli uffici della Sezione Volanti, il fermato è stato arrestato per furto in flagranza di reato e condotto alle camere di sicurezza della Questura a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida. Lo scooter rubato è stato restituito al legittimo proprietario. Gli investigatori stanno cercando di capire se il 25enne sia arrivato a Salerno con i mezzi pubblici o se avesse un complice che lo hanno accompagnato e, magari, lo attendeva per scortarlo da qualche parte.

 

Ultimo aggiornamento: 20:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA