Incendio a Sarno, brucia il monte Saro:
denunciato il piromane, è un agricoltore

Domenica 20 Settembre 2020 di Rossella Liguori

Incendio nella zona di Lavorate, individuato e denunciato all’autorità giudiziaria un agricoltore. L’uomo è accusato di incendio boschivo doloso. Continuano a ritmo serrato le indagini delle forze dell’ordine sugli incendi che negli ultimi giorni hanno devastato il monte Saro ed il Saretto. Mentre i vigili del fuoco ed i volontari della protezione civile I Sarrastri operano sulle aree in cui insistono ancora piccolo focolai, si lavora per identificare i responsabili dei terribili roghi. E così i militari della stazione carabinieri forestale di Sarno hanno messo insieme una serie di minuziose investigazioni sul territorio a seguito dell’incendio verificatosi il giorno 13 settembre in località “Villa Venere”, un’area periferica della città.

Dopo aver ricostruito gli eventi, la dinamica di propagazione delle fiamme e, soprattutto, dopo aver accertato il punto di insorgenza del fuoco, i militari hanno individuato il responsabile dell’incendio e le ragioni del medesimo. Si tratta di un uomo A.S. originario di Sarno, conduttore di un fondo agricolo. L’uomo, secondo la ricostruzione della dinamica aveva dato fuoco a sterpaglie, residui vegetali delle coltivazioni, pratica tra l’altro vietata in periodo perché considerata di massima pericolosità per gli incendi boschivi. Si era poi allontanato dal suo appezzamento di terreno lasciando ancora le fiamme sul posto. Le condizioni climatiche favorevoli, con forte vento, avevano poi aiutato la propagazione del fuoco che aveva minacciato anche le aree circostanti. L’intervento tempestivo dei militari aveva impedito che la situazione degenerasse ulteriormente e che le fiamme si propagassero a tutta l’area adiacente.

Ultimo aggiornamento: 09:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA