Morì a 21 anni in un incidente stradale,
una band lo ricorda con una canzone

Mercoledì 11 Dicembre 2019 di Pasquale Sorrentino

“Occhi chiusi”, per ricordare Mariano Casale e pensare che sia un incubo. "Occhi chiusi", una canzone scritta da giovani valdianesi per un loro amico scomparso in un incidente stradale pochi mesi. Tutto avvenne lungo la strada provinciale che attraversa Teggiano, il ventenne morì sul colpo. E i "Tulipa" lo ricordano con un testo delicato, delle sonorità dolci e con la voglia di risvegliarsi e pensare che sia tutto un incubo.

LEGGI ANCHE Mariano, travolto e ucciso a 20 anni da 45enne drogato al volante

Questo è l’essenza di “Occhi chiusi”. Il testo è stato scritto da Samuele Petrosino. E’ centrato tutto su un sogno, infatti nella scena finale suona la sveglia dove la band si sveglia da un brutto sogno. Un ricordo e il desiderio che ciò non accada più.
 

I Tulipa sono una band emergente che vuole raccontare il proprio vissuto, la propria realtà e farlo in modo profondo. La voce è di Aurora Monaco, alla chitarra Samuele Petrosino. Il basso è affidato a Carmine Quaranta. E ancora Valerio Paladino alla batteria e Michele Barrese alle tastiere. Una band composta da ragazzi di Sala Consilina e di Polla che si prepara al decollo e soprattutto già è capace di emozionare.

Ultimo aggiornamento: 13:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA