Scafati: investito sullo scooter, resta paralizzato. Immigrato verso il processo

di Nicola Sorrentino

E' stato chiesto il rinvio a giudizio per un marocchino di 35 anni, J.K. , residente a Scafati, accusato di lesioni personali gravi, nel momento in cui provocò un incidente con la sua Alfa Romeo. Stando alle indagini della procura di Nocera Inferiore, l’11 agosto 2017 l'uomo travolse uno scooter guidato da L.B., che procedeva lungo il senso opposto di marcia. Il motociclista fu preso in pieno, riportando la paralisi delle gambe.

Le lesioni e i politraumi riguardarono un trauma cranio-encefalico e della faccia, un trauma facciale serio, un trauma toracico, uno osteo-articolare con frattura alla tibia destra, una trattura scomposta del perone, con una tracheostomia. Condizioni che obbligarono la vittima a non poter più camminare, con la certificazione di una malattia insanabile, secondo i responsi e le prognosi dei medici intervenuti nelle varie fasi della degenza. 

Secondo quanto accertato dagli inquirenti, l’automobilista non si sarebbe accertato che la strada fosse sgombera prima di effettuare il sorpasso. Così, l’affiancamento della vettura che lo precedeva, impegnò del tutto la corsia opposta, fino all’impatto con lo scooter, un Honda Sh guidato dall’uomo. Le indagini furono condotte dai vigili urbani di Scafati, corredate anche da immagini provenienti da telecamere. Sarà il gip, in fase preliminare, a valutare ora l'impianto probatorio e a decidere o meno per il processo.
Martedì 12 Febbraio 2019, 09:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP