#IostoconBabboNatale, Pagani
si mobilita per pagare la multa

di Aldo Padovano

#IostoconBabboNatale. La città di Pagani risponde alla multa fatta alla casetta di Babbo Natale di piazza Sant'Alfonso.

In occasione dell'apertura della casetta per far incontrare Babbo Natale con i bambini, è stata avviata una raccolta fondi simbolica per poter far fronte alla contravvenzione di circa 120 euro. L'obiettivo è quello di coinvolgere più di 200 persone e pagare la multa con le monetine da 50 centesimi.

Non si spengono le polemiche sulla contravvenzione elevata ai danni della casetta di legno posta nella centralissima piazza Sant'Alfonso dai padri missionari redentoristi della basilica.

Una mobilitazione che risponde all'azione dei vigili urbani che la scorsa settimana avevano multato la casetta di Babbo Natale per la mancanza di alcune autorizzazioni necessarie. La multa, infatti, è stata vissuta dall'intera popolazione come una sorta di ripicca da parte di alcuni membri dell'amministrazione comunale.

In particolare, il consigliere comunale Alfredo Amendola avrebbe rivendicato sui social l'azione sanzionatoria della polizia locale. Amendola, infatti, nelle scorse settimane si era adoperato per l'installazione di un mercatino natalizio e di una pista di pattinaggio su ghiaccio proprio nell'area di piazza Sant'Alfonso gestita dai padri redentoristi.

Un disegno commerciale non andato a buon fine a causa del diniego dell'area da parte dei padri della basilica. Per questi motivi, quindi, il consigliere Amendola avrebbe sollecitato i vigili urbani ad intervenire, causando però un vero effetto boomerang nei confronti dell'intera amministrazione Bottone.

 
Domenica 23 Dicembre 2018, 14:59 - Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre, 07:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP