Rapper suicida in carcere a Salerno,
la polizia penitenziaria nel mirino

Sabato 17 Luglio 2021 di Viviana De Vita
Rapper suicida in carcere a Salerno, la polizia penitenziaria nel mirino

Nessuna istigazione al suicidio da parte delle persone che gestirono la detenzione di Giovanni Cirillo, il rapper di origini somale appena 23enne che, lo scorso 26 luglio, si tolse la vita nel reparto del carcere di Fuorni destinato ai detenuti affetti da problematiche psichiatriche. Il pubblico ministero Rocco Alfano ha chiesto l'archiviazione in merito alla pesante accusa ipotizzata nell'immediatezza del decesso ma spunta una nuova ipotesi...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 18 Luglio, 10:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA