La rivolta degli ambientalisti ai seggi:
sacchetti di rifiuti per i politici

Martedì 22 Settembre 2020 di Marco Di Bello

Al grido di «Ripigliatevi quello che è vostro», domenica scorsa, i volontari del gruppo ambientalista «Battipaglia dice NO», che da anni si battono per la riqualificazione ambientale della capitale della Piana del Sele, hanno depositato alcuni sacchetti della spazzatura davanti alla sede elettorale dei candidati, a sostegno del presidente uscente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.
 

Video

Prosegue la battaglia degli ambientalisti battipagliesi, che dopo decine di manifestazioni, non hanno perso l’occasione delle elezioni regionali per manifestare il proprio disappunto nei confronti della politica regionale in materia di gestione rifiuti. Così gli ambientalisti si sono recati all’esterno delle sedi elettorali di alcuni candidati nelle liste a sostegno dell’ex sindaco di Salerno. In particolare i «bersagli», come sono stati definiti dal Comitato, sono stati Nello Fiore, candidato con la lista Campania Libera, la cui sede elettorale trova posto all’inizio di via Mazzini, è stata presa d’assalto da alcuni componenti storici del comitato. A seguire, anche Franco Picarone, candidato nella lista del Pd, la cui sede elettorale è sita in piazza Aldo Moro a due passi dal Comune, è stata presa d’assalto.

Ultimo aggiornamento: 11:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA