Falso contratto per luce e gas,
donna truffata per 6mila euro

Lunedì 2 Dicembre 2019 di Nicola Sorrentino

Un contratto di fornitura elettrica offerto a prezzi vantaggiosi, in grado di competere sul mercato con le più note compagnie di distribuzione. Questo c'era alla base della proposta fatta da un 40enne di Cancello ed Arnone, in provincia di Caserta, pronto a guadagnare da una truffa da consumare a danno di ignari cittadini. L'uomo, finito a processo per truffa in concorso, insieme ad una persona non identificata nel corso delle indagini, cercava clienti da raggirare fingendosi mediatore di rapporti commerciali, per conto di una società di gestione di luce e gas all'oscuro di tutto.

LEGGI ANCHE Telefonate truffa, lo squillo prosciuga il credito: ecco i prefissi pericolosi, dalla Tunisia al Kosovo
 


I due riuscirono a truffare una persona, «facendogli credere di aver stipulato un contratto di energia elettrica procurandosi l’ingiusto profitto della somma di 6405 euro, che si facevano consegnare in contanti». La truffa si consumò a danno di una donna di Nocera Inferiore, di 43 anni, ingannata dai modi gentili dei due, che dopo intascato il denaro si diedero alla fuga. I fatti oggetto d'imputazione risalgono al 31 agosto 2018. Ora il processo, con il decreto di citazione diretta a giudizio firmato dal procuratore capo a Nocera Inferiore. Il giudizio, col dibattimento pubblico, è stato fissato per il prossimo 14 settembre 2020, davanti al giudice del tribunale monocratico di Nocera Inferiore. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA