M5S, D'Alessandro: «Anche in Germania circolava la storia delle fritture di pesce, che vergogna»

5
  • 653
«Anche in Germania circola la storia della 'friettierter Fisch'. È una storia che mi fa vergognare e danneggia un territorio bello come il Cilento». Così Alessia D'Alessandro, la 28enne italiana candidata del Movimento 5 Stelle che alle prossime politiche di marzo sfiderà, nel collegio uninominale di Agropoli, l'ex sindaco Franco Alfieri, del Pd, balzato all'onore delle cronache tempo fa per le parole del governatore della Campania De Luca che lo invitava a offrire fritture di pesce in cambio di voti. Laureata in Global Economics and Management, da dieci anni vive in Germania, dove lavora per il Consiglio Economico della CDU, è stata scelta direttamente da Luigi Di Maio per Agropoli dove Alfieri è tra i favoriti per la vittoria finale. «Sono nata a Napoli, - spiega D'Alessandro - ma il Cilento lo porto nel cuore da sempre. Ho deciso di tornare in Italia, dopo un futuro che mi sono costruita all'estero, perché non sopporto più di vedere danneggiato il Cilento, uno dei territori più belli del mondo, da una classe politica che non ci rappresenta e si prende gioco di noi. - conclude la candidata del M5S - La storia delle »fritture di pesce ha fatto il giro del mondo, ed è approdata anche in Germania. Il nome di Franco Alfieri viene fatto troppo spesso, ferendo la reputazione di un territorio meraviglioso. Vorrei non parlarne più, né di lui né di questa bruttissima storia«. »La candidatura di Alessia D'Alessandro è giunta dopo aver letto centinaia di curriculum inviati in risposta all'appello del nostro candidato alla Presidenza del Consiglio Luigi Di Maio. - spiega il deputato del M%S Angelo Tofalo - Quello di Alessia l'ho letto proprio io, e poi l'ho inviato a Luigi Di Maio, che tra decine di curriculum per questo collegio, ha scelto quello di Alessia, che rappresenta una bella storia italiana, firmata Movimento 5 Stelle«. 
Sabato 3 Febbraio 2018, 15:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-02-04 13:31:16
leggendo taluni commenti sulla vicenda alfieri d'alessandro vengono inevitabilmente (e direi, obbligatoriamente) due detti: quelle del bue che da del cornuto all'asino e quello evangelico della pagliuzza e della trave. tanto per iniziare, è semplicemente surreale il commento che vorrebbe essere sprezzante per cui la candidata 5 stelle è "semplicemente una segretaria". 1) è qualcosa. FA qualcosa. se il paragone è la vagonata di sfaccendati dalla nascita (picierno, renzi, graziano ecc ecc ecc) che l'elettore piddino campano si ritrova come suoi rappresentanti, allora lo sprezzo è forse meglio indirizzarlo verso altri figuri. 2) “uscita dal niente”. Certo che come “niente”, considerando dove lavora e il curriculum che ha, è un “niente”, ma niente male. Come se invece i suddetti personaggi siano usciti da chissà quali prestigiosi contesti culturali e lavorativi. Per dirne una sola: ma graziano, è riuscito poi a prendersi la laurea magistrale, visto che lo ricordavo in possesso della sola laureetta triennale? 3) ai due detti sopra citati aggiungo quello del dito, della luna e dello stolto: avete capito o no che gran bella figura abbiamo fatto con la storia delle fritture? eh già: ma i tedeschi sono ottusi, pesantoni, "non scherzano mai" (come diceva una pubblicità". non hanno capito la verve comica, fantasiosa che nel popolo napoletano discende da giovanvattista basile fino a totò, e che penetra ilare e frizzantina anche nella politica? da LORO, un ministro si dimette mica perchè indagato o sotto processo, ma solo perchè ha copiato la tesi di dottorato. DA NOI, se sei figlio di papino, ti candidano a collegio sicuro, pure se sei rinviato a giudizio. ora, se vengo ad un altro post qui sotto, che i suddetti piddini siano nullafacenti dalla nascita non è "offesa". è un fatto. che de luca junior sia rinviato a giudizio non è "fumo"-è un fatto. ed è un fatto, e non fumo, che, IN TUTTO L'OCCIDENTE, gli unici che candidano caterve di siffatti personaggi SIAMO NOI. o meglio: sono LORO a candidarli, ma siete VOI (se permettete, non certo IO) a trovare normale che siano candidati e eletti.
2018-02-04 06:05:28
per il lettore sancia; ma perchè il degustatore di calamari e fritture di paranze ha propinaro qualcosa per quella Yerra?
2018-02-04 03:14:20
...
2018-02-03 19:09:34
Sarà anche brava ma questa signora in pratica fa la segretaria e niente di più.
2018-02-03 17:18:49
Questa qui, pur abitando in Germania, ha subito appreso il verbo pentastellato. È bastato che andasse per qualche giorno a braccetto con loro. Uscita dal niente dà mostra di sapere già tutto. Tipica arroganza. Si riconoscono a naso. Parlassero, invece, di cosa abbiano in mente per quel territorio. Se hanno pur qualcosa di concreto che non siano fumo, frasi fatte, offese.

QUICKMAP