Schianto contro l'albero, Maria Pia è morta
​dopo 5 giorni di agonia, donati gli organi

Martedì 10 Dicembre 2019 di Pasquale Sorrentino
Non ce l'ha fatta Maria Pia Di Stasio, la ragazza di 24 anni di Auletta, vittima di un incidente stradale qualche giorno fa, era il 4 dicembre scorso, proprio nel suo comune natio. La giovane lungo una strada ripida ha perso il controllo della sua auto ed è andata fuori strada, andando a sbattere contro un albero nella zona di Cerreta. La vettura, una utilitaria, si è danneggiata in modo serio e la giovane donna, molto conosciuta e benvoluta ad Auletta, è rimasta incastrata. Sono subito sembrate gravi le sue condizioni nonostante i soccorsi davvero celeri, con i vigili del fuoco del distaccamento di Sala Consilina guidati dal caposquadra Eugenio Siena che hanno estratto la ferita in poco tempo dall'auto e il personale del 118 che l'ha trasportata al Luigi Curto di Polla. Dopo le prime cure al Pronto soccorso del nosocomio valdianese e poi nel reparto di Rianimazione, l'equipe sanitaria ha deciso per il trasferimento al San Leonardo di Salerno. Il quadro clinico però non mai evoluto in senso positivo e a distanza di cinque giorni dal terribile incidente è sopravvenuto il decesso.

I genitori hanno deciso per la donazione degli organi e dopo i controllo di rito, le varie equipe hanno provveduto al prelievo degli organi stessi. Cordoglio e disperazione nel piccolo paese del Tanagro, dove la ragazza lavorava in un agriturismo aperto dal fidanzato e dove voleva costruire il suo futuro. Ultimo aggiornamento: 18:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA