“A scuola di biodiversità” al via il progetto
nella Masseria Antonio Esposito Ferraioli

Sabato 16 Ottobre 2021
“A scuola di biodiversità” al via il progetto nella Masseria Antonio Esposito Ferraioli

La Doria spa, in collaborazione con PlanBee, ha finanziato la creazione di un apiario condiviso e il potenziamento dell'attività educativa della Masseria Antonio Esposito Ferraioli. Il progetto, “A scuola di biodiversità”, ha l’obiettivo di diffondere presso i più giovani i principi del benessere alimentare, della conservazione della biodiversità e della tutela della legalità. Oggi l’inaugurazione in occasione della Giornata mondiale dell’alimentazione. Nel bene confiscato della città di Afragola, che con i suoi 120.000 metri quadri di superficie è il bene sottratto al malaffare più grande dell'intera area metropolitana di Napoli, nasce un'importante azione volta a potenziare il ruolo educativo, formativo e produttivo che la Masseria Ferraioli porta avanti dal marzo 2017. Infatti, grazie al sostegno de La Doria spa, ai 308 orti urbani presenti sulla Masseria e alle attività del giardino didattico si aggiungeranno un apiario condiviso, che avrà un ruolo sia produttivo che divulgativo per cittadini e scuole, nonché un ampio spazio con animali da cortile che arricchiranno l'offerta didattica del bene confiscato. 

«Dal primo marzo 2017 lottiamo per restituire alla collettività il più grande bene confiscato alla camorra della provincia di Napoli. Lo scorso 22 settembre si è inaugurato un importante cantiere che vedrà la nascita di una casa di accoglienza per donne vittime di violenza, un'aula per la formazione professionale, uno shop ed un bar. Oggi presentiamo alla collettività un altro importante risultato che vede il mondo delle imprese, grazie alla sensibilità de La Doria spa unirsi con la cooperazione sociale per rafforzare azioni che fanno della sostenibilità una pratica quotidiana e non un semplice slogan», questa la dichiarazione di Giovanni Russo, direttore della Masseria Ferraioli.

Video

«Educare la cittadinanza e soprattutto le giovani generazioni al benessere alimentare, la partecipazione civica e la legalità è essenziale per costruire modelli di sviluppo davvero sostenibili sul territorio. La rigenerazione dei luoghi è il nostro obiettivo principale e siamo felici di lavorare in questa direzione con due soggetti che condividono questa stessa visione e che hanno fatto della valorizzazione della terra e dei suoi prodotti aspetti imprescindibili della loro attività», aggiunge Armando Mattei, Ceo di PlanBee.

La Doria ha dichiarato di aver sostenuto con piacere il progetto “A scuola di biodiversità”, a testimonianza del  proprio impegno nel contribuire alla crescita locale e consolidare il legame con il territorio anche attraverso il sostegno di iniziative volte a promuovere la cultura della legalità, il rispetto dell’ambiente e l’educazione alimentare. La Doria vede la propria adesione al progetto come una naturale estensione dell’impegno nel sociale e a favore di campagne di sensibilizzazione sui temi della sostenibilità, valore centrale e irrinunciabile che da sempre  guida il modo di fare impresa della società.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche