Lego Classicist, il professore Pardini dell'Università di Salerno è il primo studioso dell'anno ritratto con i mattoncini

Venerdì 17 Gennaio 2020 di Barbara Landi

La ricerca scientifica dell’università diventa protagonista di Lego Classicists. Il primo modello della serie 2020 ritrae, infatti, con mattoncini della Lego, il professore Giacomo Pardini, ricercatore del Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale Dispac dell'Università di Salerno. Un omaggio alle sue ricerche condotte in campo archeologico e numismatico.

Il personaggio del professor Pardini si aggiunge, così, agli altri studiosi dell’antichità celebrati da Lego Classicists, per onorare figure famose nel settore dell’arte e della cultura antica. I ritratti realizzati da Lego Classicists, che riunisce un gruppo di appassionati della celebre azienda su intuizione dell'archivista storico Liam D. Jensen, sono singolari riproduzioni, prodotte come regalo per le persone che onorano e non venduti a scopo di lucro.

LEGGI ANCHE Pompei, il direttore Osanna diventa un omino della Lego

«Ecco i primi Lego Classicisti per il 2020, il Dr. Lego Giacomo Pardini con il suo mini Lego realizzato da suo nipote – scrive Liam D. Jensen sulla pagina Facebook di Lego Classicists - Il vero dottor Pardini è ricercatore in Numismatica antica presso il Dipartimento di Scienze dei beni culturali dell'Università di Salerno. Ha partecipato a numerosi scavi archeologici a Roma (Meta Sudan e pendici nord-orientali del Palatino), a Monteleone Sabino-RI (Trebula Mutuesca) e in Siria (Tell Barri / Kahat). La sua ricerca si concentra sul rapporto tra contesti archeologici e numismatica antica, l'interpretazione delle monete dagli scavi, la circolazione monetaria nell'antichità e il commercio antico. La vera ragione per cui l’ho inserito nella famiglia Lego Classicists – continua – è per il suo alter ego Lego costruito per lui da suo nipote. Sono stato così colpito da questa figura e da come sia riuscita a catturarne la personalità del Dr. Pardini, da spingermi ad onorare il suo lavoro e quello di di suo nipote! Quindi, benvenuto Giacomo Pardini in famiglia. Un ottimo inizio dell'anno!».

LEGGI ANCHE I mattoncini di Pompei: lo scheletro del fuggiasco pompeiano zoppo diventa pezzo Lego

Dai suoi profili social, esprime grande emozione il professore Pardini: «È un grande onore entrare a far parte della famiglia di Lego Classicists! Un sincero grazie all’artista L.D. Jensen, alla sua creatività e all’attenzione che ha voluto dedicare a me e alla numismatica italiana offrendomi questo riconoscimento. Voglio condividere questo tributo internazionale con i colleghi Renata Cantilena, Federico Carbone e Flavia Marani con cui ogni giorno collaboro, con tutti i colleghi del DiSPaC di Unisa e con gli studenti con cui discuto, mi confronto e indago l’affascinante mondo della numismatica. E un grande abbraccio a mio nipote Tommy, ragazzino brillante e affettuoso che LC ha voluto a fianco a me, per i momenti passati insieme a creare avventure archeologiche e numismatiche con gli ‘omini’ della Lego».

 

Ultimo aggiornamento: 22:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA