Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Medico di turno per 25 ore consecutive
al pronto soccorso di Sarno: «Assurdo»

Sabato 12 Febbraio 2022
Medico di turno per 25 ore consecutive al pronto soccorso di Sarno: «Assurdo»

Ieri in un post sui social il dottore Ernesto Odierna ha denunciato pubblicamente le condizioni in cui è costretto a lavorare per dare assistenza a chi si reca al Pronto Soccorso dell’ospedale di Sarno. Era a lavoro da 25 ore.

La senatrice di Alternativa, Luisa Angrisani ,è intervenuta sulla vicenda.

«Più di 25 ore consecutive in servizio al pronto soccorso, queste sono le condizioni lavorative in cui è costretto ad operare il dottore Ernesto Odierna, medico in servizio all’ospedale Martiri del Villa Malta di Sarno. Il suo sfogo sui social racconta delle difficili condizioni di lavoro in cui il personale sanitario è costretto a dare cure ed assistenza ai pazienti in un reparto d'urgenza dove spesso si arriva in fin di vita o in condizioni gravi. Quello che sta accadendo al nosocomio di Sarno è solo uno degli esempi di ciò che avviene negli altri ospedali dell’Agro nocerino sarnese e del resto della Regione Campania».

« Altro che proclami e propaganda su fantasiosi rinforzi del personale annunciati da esponenti del movimento 5 Stelle e del partito democratico, la realtà è ben altra, ben diversa dalle loro chiacchiere. Non è giusto che medici ed infermieri siano costretti a lavorare in queste condizioni, come non è giusto che i pazienti siano assistiti da operatori stanchi e sotto stress lavorativo. Sono condizioni inaccettabili - chiosa l’esponente di Alternativa».

Video

«Il ministro della salute e il governatore De Luca ne devono rispondere, in settimana presenterò in Senato un'interrogazione parlamentare su questo scandalo che mi ha lasciata esterrefatta» conclude la senatrice Angrisani.

Ultimo aggiornamento: 18:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA