Bonifica bloccata, Castellabate
rischia di perdere il finanziamento

Venerdì 22 Maggio 2020 di Antonio Vuolo
La bonifica di Piano Melaino, a San Marco di Castellabate, è stata bloccata. Il Comune di Castellabate, dove insiste l’ex discarica comuncale, rischia di perdere un finanziamento da 1,3 milioni di euro. A denunciarlo è il sindaco del paese di Benvenuti al Sud, Costabile Spinelli, che oggi pomeriggio (ore 16) affronterà la questione in una diretta Facebook sulla pagina ufficiale “Comune di Castellabate” insieme al deputato di Forza Italia, Vittorio Sgarbi, al presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino, e all’ex presidente di Legambiente Campania e membro del direttivo nazionale, Michele Buonomo.

Motivo del blocco? Dopo i rilievi che hanno messo in evidenza l’estensione effettiva dell’area necessitante degli interventi di bonifica si è resto necessario l’ampliamento del progetto originale, variante che ha ottenuto tutti i pareri favorevoli da parte degli Enti preposti. Il progetto ha invece ricevuto la sola opposizione da parte della Soprintendenza della Provincia di Salerno e quindi del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo proponendo ricorso alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Tali posizioni non favorevoli – per motivazioni che al Comune di Castellabate risultano insufficienti - hanno di fatto bloccato un intervento atteso e importante per la salvaguardia dell’ambiente e della salute.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA