Mollato dalla ex comincia a spiarla,
poi la insegue in scooter: «Ti uccido»

di Nicola Sorrentino

SARNO. Finisce a processo per stalking commesso nei riguardi della sua ex fidanzata. Tra i suoi comportamenti, anche quello di aver inseguito la donna, per strada, in sella ad uno scooter. L'imputato, un 45enne di Sarno, finito in carcere per quei fatti, è stato destinatario di una richiesta di giudizio immediato dalla procura di Nocera Inferiore. L'uomo non aveva mai accettato la fine della sua relazione, cominciando a quel punto a seguire la ex compagna, ma anche a molestarla e a pedinarla in continuazione, in qualunque luogo ella si trovasse. «So tutti i movimenti che fai, sto fuori casa tua», le diceva. In principio, aveva cominciato a telefonarla ininterrottamente, anche con numeri anonimi, sia sull'utenza domestica che attraverso l'applicazione di whatsapp. A seguire le minacce di morte e gli insulti, con l'uomo a prometterle una vendetta per quanto lui stesso avrebbe subito. Minacce indirizzate anche ai componenti della famiglia della ragazza, ritenuta anch'essa colpevole della sua condizione. «Vi faccio vedere io, stasera vengo a fare bordello, la pagherete». In ultimo, con fatti che vanno dal marzo scorso ma con "condotta perdurante", l'uomo inseguì la donna in sella ad uno scooter. La vittima si trovava in auto con la sorella. Anche in quell'occasione la insultò, arrivando a bussare sul finestrino dell'auto e a minacciarla nuovamente di morte. Comportamenti che avrebbero stravolto la vita della ragazza, finita in uno stato di grave ansia e paura per la sua incolumità. Ora il processo con rito immediato, in virtù degli elementi certi raccolti dagli inquirenti, contenuti in una serie di denunce sporte dalla vittima.
Lunedì 9 Settembre 2019, 16:52 - Ultimo aggiornamento: 10 Settembre, 00:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP